Dominio atlantico, temperature stazionarie

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 11-03-2018

La previsione per la prima parte della settimana è praticamente identica a quella precedente. Le correnti atlantiche continueranno a dominare la scena, ed avremo dunque temperature senza variazioni significative rispetto ai giorni scorsi, e rapidi passaggi nuvolosi con brevi rovesci alternati a schiarite. Dunque una prima metà di marzo con un solo protagonista, il flusso occidentale. Prossimo articolo giovedi, buona serata a tutti 🙂

Variabilità e clima mite

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 08-03-2018

Il meteo del fine settimana sarà ancora condizionato dal flusso atlantico, con temperature in graduale aumento. Venerdi tempo buono con minime piuttosto basse, poi sabato e domenica molto variabile con rapidi passaggi nuvolosi (possibile qualche rovescio di modesta entità nella parte settentrionale della regione). Sempre da sabato il clima si farà decisamente mite, pienamente primaverile. Al momento niente altro da aggiungere. Prossimo articolo domenica, buona serata a tutti 🙂

Atlantico scatenato, forti venti e pioggia

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 04-03-2018

Anche la prossima settimana vedrà un intenso flusso atlantico, con temperature leggermente superiori alle medie del periodo, e un meteo molto variabile con pioggia anche intensa alternata a schiarite. In particolare un peggioramento significativo è atteso nelle prossime ore e per la giornata di lunedi, quando un profondo minimo da 993 hPa stazionerà sul basso tirreno. Forti venti soffieranno da stanotte anche sulla nostra regione, prima da sudest, e poi nel corso della giornata successiva da ovest. Mare Adriatico in tempesta, e lungo i crinali appenninici le raffiche potrebbero superare i 100 Km/h, come risulta dalla mappa allegata. Prossimo articolo giovedi, buona serata a tutti 🙂

Forti raffiche di vento con valori fino a 100 Km/h in Appennino

Freddo in ritirata, torna il flusso atlantico

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 28-02-2018

Alcuni valori minimi di stamattina sulla nostra regione: Pagliare -5,2°C, Castelli -11,0°C, l’Aquila -18,3°C, e passando agli ormai celebri altopiani Campo Felice -29,3°C, Cinque Miglia -29,5°C, Marsia -29,9°C. Dunque quella fra il 27 e il 28 febbraio 2018 sarà annoverata come una delle notti più fredde della storia sull’Abruzzo. L’ondata di gelo siberiano ha prodotto temperature estremamente basse, anche se la quantità di neve è stata tutto sommato modesta, tranne ovviamente in appennino dove in molte località si supera il metro di altezza. Ora sotto la spinta delle correnti atlantiche il freddo è in ritirata, ma almeno fino al primissimo mattino di domani le temperature al suolo rimarranno ancora basse, favorendo qualche possibile fenomeno nevoso soprattutto sulle aree interne. Dalla tarda mattinata di domani lo scirocco riporterà le temperature in alto, persino di qualche grado sopra la media, ed avremo per diversi giorni un meteo molto variabile di stampo prettamente atlantico, con possibili rovesci intervallati da ampie pause, con neve solo in alta montagna. Prossimo articolo domenica, buona serata a tutti 🙂

Speciale irruzione siberiana 25-28 febbraio

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 24-02-2018

Come previsto nel precedente articolo pioggia anche in questo fine settimana, a tratti anche intensa, e clima più mite. Il potente anticiclone scandinavo ha nel frattempo messo in moto una estesa colata di aria gelida dall’artico russo, parzialmente continentalizzata, che come già preannunciato sta conquistando mano a mano tutta l’Europa, e da domani interesserà anche l’Italia, per circa 4 giorni. Voglio anche fare alcune precisazioni dopo aver letto e sentito di tutto sui vari mass media. Punto uno non trattasi di anticiclone russo ma scandinavo, ed è dunque una alta pressione dinamica e non termica. Punto due non c’è alcun ponte di Wejkoff, anche perchè l’azzorriano è sparito dalla circolazione. Punto tre non è del tutto esatto parlare di burian, poichè questo tipo di vento viene da latitudini più basse ed è associato appunto all’anticiclone termico russo che attualmente non è formato e non è in azione in Europa. Dopo avervi delucidato su qualche inesattezza, veniamo dunque alle previsioni sulla nostra regione:

Domenica: precipitazioni diffuse più abbondanti sulle aree interne, con quota neve in rapido calo, dai 400 metri del mattino, ai 200 metri nel primo pomeriggio, e fino in pianura in serata

Lunedi e Martedi: le giornate più fredde, con ancora discreti fenomeni nevosi a tutte le quote coste comprese lunedi, molto più deboli invece martedi. Le temperature caleranno ulteriormente ed avremo valori sottozero anche di giorno pressochè ovunque, compresi mediamente fra i -3/-4 delle pianure e i -6/-7 delle colline, mentre in Appennino si andrà in doppia cifra negativa, fino a -13/-15 in molte località.

Mercoledi: ancora molto freddo ma temperature in lenta risalita. Dalla sera il flusso mite atlantico addolcirà progressivamente il clima, ma la parte avanzata di una perturbazione da ovest potrebbe portare nuove nevicate da sovrascorrimento nella notte e fino alle prime ore del mattino di giovedi, a bassa quota a ridosso del versante orientale appenninico.

A seguire, con l’inizio di marzo, il flusso atlantico si farà sempre più strada ed il clima diverrà molto più mite, un clima tipico di inizio primavera. Una chiusura di inverno col botto comunque, dopo mesi abbastanza anonimi dal punto di vista del freddo. Aggiornerò l’articolo nei prossimi giorni in caso di modifiche importanti a livello di precipitazioni. Buona serata a tutti 🙂

Anticiclone Scandinavo conduce una grande colata di aria gelida dalla Siberia Settentrionale verso l’Europa

Meteo perturbato, freddo in aumento da domenica

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 22-02-2018

Tutto come previsto: la settimana è stata umida, con pioggia a tratti (e neve a quote di media collina), ma non sono mancati anche intervalli e persino spazi di sereno. Anche nel fine settimana rimarremo sotto una estesa area di bassa pressione. Domani una giornata molto simile a quella odierna, con tempo discreto al mattino e nuova pioggia nel pomeriggio, mentre sabato il maltempo dovrebbe essere più continuo, anche se avremo un temporaneo rialzo delle temperature. C’è anche da dire che, come preannunciato nel precedente articolo, si è formato un potente anticiclone sulla Scandinavia, con valori fino a 1055 Hpa. Dunque come sempre avviene in questi casi sul suo bordo orientale sta scendendo aria molto fredda in moto retrogrado. Una colata peraltro molto estesa, dall’artico russo ma con una buona componente continentale che andrà a coinvolgere da domenica un pò tutta l’Europa, compreso il nostro paese. Il maltempo che come abbiamo detto starà già interessando la nostra regione sarà dunque accompagnato sin dal primo mattino di domenica da una rotazione dei venti, che passeranno da scirocco a bora, con brusco calo termico. La quota neve scenderà di conseguenza dai 1400 metri di sabato ai 400 metri di domenica mattina e poi nel corso della giornata fino a raggiungere le aree pianeggianti. Sulla durata di questa fase possiamo supporre che possa andare avanti circa 72 ore, ma chiaramente questa valutazione va confermata nei prossimi articoli, data la distanza temporale. Per un aggiornamento relativo all’entità delle precipitazioni di domenica ci risentiamo comunque sabato sera. Intanto buon fine settimana a tutti 🙂

Discesa di aria gelida dalla Russia fra domenica e mercoledi – elaborazione grafica ECMWF

Settimana grigia e a tratti piovosa

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 18-02-2018

Il quadro meteo sul continente vede l’affermarsi di un campo di alta pressione sulle isole britanniche, e di conseguenza un flusso moderatamente freddo a est, italia compresa. Sulla nostra penisola avremo una circolazione ciclonica, che porterà cieli spesso grigi e una spiccata variabilità, con pioggia intermittente e neve in Appennino dagli 800-1000 metri di quota, con locali sconfinamenti fino a 600 metri durante i rovesci più intensi. Temperature stazionarie o in lieve calo e leggermente inferiori alle medie del periodo. C’è anche da dire che da metà settimana i valori massimi di pressione si sposteranno in area scandinava, e dunque dell’aria molto fredda potrebbe mettersi in moto retrogrado verso l’Europa. Data la distanza temporale comunque riparleremo di queste prospettive nel prossimo articolo di giovedi. Buona serata a tutti 🙂

Deciso aumento termico, possibile pioggia domenica

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 15-02-2018

Molto scarsi i fenomeni associati al raffreddamento di inizio settimana, soltanto 2.4 mm a pagliare martedi mattina, per il resto clima secco. Non sono mancate fioccate ma soltanto coreografiche dai 500 metri di quota a ridosso dell’Appennino, con leggeri accumuli solo nella parte meridionale della regione. Ora è atteso un deciso rialzo termico, con temperature miti sia venerdi che sabato. Domenica invece potrebbe tornare la pioggia con un nuovo moderato calo delle temperature e neve in montagna dai 1000 metri di quota. Prossimo articolo fra tre giorni, buon fine settimana a tutti 🙂

Moderatamente freddo, possibili rovesci fra martedi e mercoledi

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 11-02-2018

Tutta la prima parte della settimana sarà caratterizzata da temperature leggermente inferiori alle medie del periodo, con un temporaneo aumento lunedi seguito da un nuovo calo da martedi, quando nel pomeriggio potrebbero verificarsi del brevi rovesci. La giornata potenzialmente più promettente in termini di precipitazioni dovrebbe invece essere mercoledi, quando avremo il transito di una perturbazione da nordovest. Complici le temperature come detto piuttosto basse non escludo possano verificarsi nevicate a quote di media collina fra il pomeriggio e la sera. Migliora invece da giovedi. Qualora dovessero esserci modifiche di sostanza al quadro descritto aggiornerò la previsione fra un paio di giorni, in caso contrario il prossimo articolo giovedi sera. Buona domenica a tutti 🙂

Fine settimana freddo, deboli precipitazioni

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 08-02-2018

Stiamo per entrare in una fase leggermente più fredda anche se con scarsi fenomeni, questo almeno per il fine settimana e la prima parte della prossima. Qualche debole precipitazione potrebbe verificarsi fra sabato e domenica mattina, con temperature in calo di 3-4 gradi. Una perturbazione da nordovest potrebbe portare un peggioramento un pò più consistente da lunedi pomeriggio, ma per i dettagli ci aggiorniamo al prossimo articolo di domenica. Buona serata a tutti 🙂