Vento caldo dal deserto, mitissimo inizio settimana

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 10-12-2017

Confermato quanto detto nel precedente articolo. Un profondo minimo da 965 Hpa sulla Manica, una estesa alta pressione da 1025 Hpa sull’Egeo, e in mezzo l’Italia, che sarà spazzata per le prossime 48 ore da venti molto miti provenienti da sudovest (sahara algerino). Dunque temperature in forte aumento a inizio settimana, con massime fino a 17-18 gradi, e cieli irregolarmente nuvolosi con scarsa probabilità di precipitazioni sui versanti adriatici, mentre qualche rovescio sarà possibile sulle aree appenniniche. La situazione dovrebbe tornare lentamente alla normalità del periodo da mercoledi sera, e giovedi nel prossimo articolo vedremo se nel prossimo week end potranno tornare condizioni pienamente invernali. Buona serata a tutti 🙂

Fine settimana ventoso e più freddo

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 07-12-2017

Tutto confermato, i prossimi tre giorni saranno caratterizzati da un clima molto variabile, con venti da libeccio venerdi, da maestrale e tramontana sabato, mentre da domenica sera soffierà nuovamente il libeccio, preannunciando una forte impennata termica prevista per l’inizio della prossima settimana. Domani cieli irregolarmente nuvolosi ma con scarsa possibilità di pioggia sui versanti adriatici (al massimo qualche isolato rovescio). Sabato avremo un brusco calo delle temperature, con un pò di instabilità sul medio adriatico alimentata da aria fredda in quota, e possibili brevi episodi nevosi dai 300-400 metri di quota. Domenica ancora freddo ma senza precipitazioni e con aria più mite che inizierà ad affluire in serata. Aggiornamento proprio domenica sera, buon week end a tutti 🙂

Inversioni termiche e gelate notturne

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 04-12-2017

Tornata l’alta pressione sul mediterraneo centrale, avremo una settimana all’insegna del tempo stabile fino a venerdi. Nei prossimi giorni dunque prevalenza di cieli sereni e di forti gelate notturne, con valori di temperatura prossimi alle medie del periodo.  Da venerdi una nuova elevazione azzorriana favorirà una seconda discesa di aria fredda dal mare del Nord, con un prefrontale mite sull’italia, e in particolare sul versante adriatico, dove soffierà il libeccio, mentre sabato i valori termici caleranno bruscamente. Ne riparleremo in dettaglio al prossimo articolo di giovedi. Buona serata a tutti 🙂

Freddo e pioggia, inverno al via

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 30-11-2017

Le temperature nel corso dei prossimi giorni subiranno un moderato ulteriore calo,  portandosi su valori ormai pienamente invernali. Attualmente è in atto una discesa di aria dal nordeuropa verso il mediterraneo, e in particolare verso la porta del Rodano. Si andrà a formare una depressione sul tirreno, in lento spostamento verso est. Solo una minima parte della massa d’aria artica riuscirà comunque a superare la barriera alpina, e dunque per quanto riguarda la nostra regione il clima sarà freddo ma non gelido. Venerdi e fino alle ore centrali di sabato meteo variabile con scarsi fenomeni associati. Da sabato pomeriggio aumento della nuvolosità e ritorno delle precipitazioni, che potrebbero andare avanti fino a domenica sera. La quota della neve sarà intorno ai 1000 metri nella giornata di sabato, fino a raggiungere i 600 metri nella giornata di domenica. A seguire sembra che la pressione torni ad aumentare e con essa avremo cieli sereni con gelate notturne. Prossimo articolo lunedi, buona serata a tutti 🙂

Prime gelate, possibili rovesci mercoledi

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 27-11-2017

L’aria fredda entrata nel corso della giornata odierna porterà le prime minime a ridosso o sotto lo zero durante la prossima notte. E’ tornata un pò di pioggia (3,8mm a Pagliare) dopo i diluvi di metà mese, e altra neve si è accumulata sulle località di montagna, con i primi fiocchi apparsi fino a quota 500 metri questa mattina. Ora la situazione andrà temporaneamente a migliorare, ma già mercoledi la nuvolosità aumenterà nuovamente con possibili rovesci. Le temperature saliranno martedi e mercoledi per poi tornare progressivamente a scendere da giovedi in poi. Nel prossimo articolo che pubblicherò appunto giovedi parleremo di una possibile fase fredda nel prossimo fine settimana, al momento è una possibilità concreta ma da confermare. Buona serata a tutti 🙂

Altalena termica, qualche pioggia domenica

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 23-11-2017

Alta pressione e forti escursioni termiche in settimana, nei giorni scorsi pagliare ha registrato minime di 3 gradi, mentre le massime si sono attestate fra i 15 e i 16 gradi. Tutto ancora invariato nella giornata di venerdi, mentre sabato le temperature aumenteranno per effetto del libeccio che soffierà soprattutto sui crinali appenninici, andando poi in compressione adiabatica sul versante orientale e riscaldando l’aria sulle nostre zone. Avremo anche un pò di variabilità con qualche nube e piccole possibilità di qualche isolato rovescio. Dunque un meteo ancora autunnale, mentre domenica un rapido sistema frontale scivolerà lungo l’Adriatico portando un calo termico deciso, e nel pomeriggio dovrebbe piovere. Fra la serata e lunedi mattina dato l’ingresso della bora ci sarà un primo assaggio d’inverno, con possibili leggere nevicate fino ai 500-600 metri di quota. Prossimo articolo domenica, buon fine settimana a tutti 🙂

Alta pressione per buona parte della settimana

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 19-11-2017

Proprio in queste ore come previsto un debole fronte in scivolamento sui balcani sfiorerà le coste adriatiche. La nuvolosità andrà ad aumentare ma come detto i fenomeni associati saranno molto scarsi, in molte zone del tutto nulli. L’effetto più sensibile sarà un lunedi con temperature sottomedia anche di 3-4 gradi. Per il resto l’alta pressione è in rapida espansione e garantirà per gran parte della settimana tempo buono e forti inversioni termiche notturne, con le prime gelate anche lungo le nostre vallate. Da decifrare la situazione successiva, con un possibile cambiamento del tempo dopo venerdi. Ne riparleremo al prossimo articolo di giovedi, buona serata a tutti 🙂

Una splendida immagine di oggi dei Monti della Laga abbondantemente innevati 🙂

Correnti da nord, temperature in lieve calo

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 16-11-2017

L’ondata di maltempo appena conclusa si è rivelata ancora più pesante del previsto: autentici diluvi si sono abbattuti sulla nostra zona, con quantitativi di pioggia equivalenti a quelli di 4 mesi nel giro di 36 ore o poco più. Registrati 215 mm a Pagliare, e valori fino a 240 mm fra atri, pineto e silvi. La depressione formatasi sul tirreno si è già spostata verso est e si va indebolendo, comunque la rotazione ciclonica dei venti manterrà delle correnti da nord per tutto il fine settimana, con temperature il lieve calo e cieli ancora grigi. La situazione è dunque in miglioramento, anche se sono ancora possibili a tratti delle deboli pioviggini. Il medio e basso adriatico saranno inoltre sfiorati da un debole e rapido sistema frontale nel pomeriggio-sera di domenica, con qualche possibile rovescio di modesta entità. Niente altro da segnalare, prossimo articolo domenica sera. Buon fine settimana a tutti 🙂

Ciclogenesi mediterranea, forti piogge

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 12-11-2017

Aria fredda sta scendendo dal mare del nord verso il mediterraneo centrale, e pur trovando una efficace barriera nella catena alpina, riuscirà in parte ad aggirarla sfociando prima dalla valle del Rodano e poi dalla porta della Bora. Sull’Italia dunque avremo un calo delle temperature, ma di moderata entità. Temperature che quindi si attesteranno appena un paio di gradi sotto le medie del periodo. Si andrà però a formare un profondo minimo di pressione, che nelle ore centrali di domani sarà sul medio adriatico, raggiungendo valori notevoli (993 Hpa). A seguire tale minimo traslerà sul basso tirreno stazionandovi per circa due giorni, richiamando intense correnti da est-sudest sulla nostra regione. Passiamo dunque alla previsione per i prossimi 4 giorni:

Lunedi: tempo inizialmente buono, aumento della nuvolosità nel pomeriggio-sera con possibilità dei primi rovesci

Martedi e Mercoledi: maltempo con pioggia anche intensa e diffusa, con carattere di persistenza. Possibili accumuli compresi fra gli 80 mm delle aree costiere ai 150 mm dei versanti appenninici orientali. Quota neve iniziale intorno ai 1000 metri in progressiva risalita a quota 1400 metri. Possibili allagamenti e frane, oltre che ingrossamento dei corsi d’acqua

Giovedi: ultime precipitazioni possibili in mattinata, poi graduale miglioramento e risalita delle temperature fino ai valori medi del periodo

Un ultimo accenno alla situazione dei mari: l’Adriatico soprattutto martedi e mercoledi per effetto dei forti venti orientali risulterà molto mosso. Le raffiche di bora prima e scirocco poi potrebbero raggiungere i 100 Km/h nelle zone più esposte. Insomma una fase di maltempo tipicamente tardo-autunnale ma assolutamente non invernale come molti mezzi di comunicazione vorrebbero far credere. Prossimo articolo giovedi, buona serata a tutti 🙂

Clima tardoautunnale, discesa artica in vista

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 10-11-2017

Tutta la settimana è stata caratterizzata da meteo di tipo atlantico, molto variabile, con spazi di sole intervallati da rovesci, a volte deboli a volte più intensi, come quelli di lunedi e di oggi pomeriggio. Anche nel fine settimana il quadro non cambierà, con temperature in rialzo soprattutto domenica per venti da libeccio. Proprio queste correnti da sudovest preannunciano un nuovo cambiamento, che dovrebbe concretizzarsi a inizio della prossima settimana. Infatti l’Azzorriano sta già salendo lungo i meridiani fino alla groenlandia, e aria fredda scenderà sul suo bordo orientale, tuffandosi nel Mediterraneo sia dalla porta del Rodano che da quella della Bora. Per conoscere le conseguenze sulla nostra regione bisognerà attendere di capire la posizione e l’evoluzione esatta del minimo di pressione che ovviamente andrà a scavarsi sul mar Ligure. Pertanto parleremo di questo nuovo peggioramento in dettaglio nel prossimo aggiornamento di domenica. Buona serata a tutti 🙂