Sventagliata di bora, temperature in calo

0

Posted by ecoblog | Posted in Senza categoria | Posted on 22-10-2017

Una perturbazione dal nordatlantico sta per interrompere la lunga fase anticiclonica sul nostro paese. In verità a ovest l’Azzorriano è sempre forte, e dunque il sistema frontale sarà costretto ad affondare più a est, sui vicini balcani, e questo significa che solo le regioni adriatiche italiane percepiranno il peggioramento. Oggi avremo libeccio prefrontale, con temperature miti e qualche possibile rovescio nel primo pomeriggio sui rilievi. In tarda serata i venti ruoteranno da nord e poi lunedi da nordest, con lo spostamento del minimo sullo ionio. Avremo possibili rovesci sia lunedi che martedi, anche se le precipitazioni non sembrano essere particolarmente intense. Avremo anche un calo termico sensibile, e dunque la neve tornerà in Appennino a partire dai 1400 metri di quota. In definitiva nei prossimi giorni e almeno fino a mercoledi mattina il protagonista sarà il vento, mediamente sui 50Km/h ma con raffiche fino a 80Km/h sui crinali delle nostre montagne e in Adriatico, che risulterà dunque in tempesta con annesse mareggiate lungo le coste. Bel tempo che tornerà da mercoledi e per la seconda parte della settimana. Prossimo articolo fra 3-4 giorni, buona domenica a tutti 🙂

Adriatico in tempesta con raffiche di bora fino a 80Km/h

Scrivi un commento

Antispam *